Concorsi e mobilità

Sanità. Scontro Razza-Grillo. E la nuova rete ospedaliera siciliana potrebbe slittare(e con essa i concorsi) poiché l’annunciato ok da parte dei ministeri della salute e dell’economia in realtà sembra non essere mai arrivato.

On Giulia Grillo – Ministro della Salute

E’ botta e risposta tra l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza e la Ministra alla Salute Giulia Grillo.Gli annunci della entrata in vigore della Rete Ospedaliera vengono stoppati da Roma, non conferma la Ministra Grillo il via libera al Piano ospedaliero regionale da parte del Ministro della Salute e di quello dell’Economia. Continua a leggere

L’azienda A.O.U. Policlinico – Vittorio Emanuele di Catania, in previsione della prossima apertura del Presidio Ospedaliero S.Marco, in esecuzione della deliberazione N°1454 del 31/12/2018 ha approvato e indetto bando pubblico di mobilità riservato a diversi profili del personale di Comparto, cosi come previsto dall’art. 30 del D.Lgs 165/2001.

Segnatamente i posti disponibili per la suddetta procedura di mobilità sono:

  • N° 110 Collaboratore Professionale Sanitario Infermiere;
  • N° 6 Collaboratore Professionale Sanitario Ostetrica;
  • N°5 Collaboratore Professionale Sanitario Tecnico di laboratorio biomedico;
  • N° 12 Collaboratore Professionale Sanitario Tecnico di radiologia medica;

In attesa che il presente avviso venga pubblicato sulla G.U.R.I. lo stesso sarà consultabile per trenta giorni sul sito aziendale.

Primi effetti dall’accordo concluso con l’assessore alla Salute Razza che ha sospeso la protesta degli infermieri dell’ ASP di Catania organizzata dal Nursind presso l’Ospedale di Caltagirone il 3 dicembre.

Contestualmente si revocava lo Stato di Agitazione proclamato in Prefettura pochi giorni prima.

Con delibera N. 4382 DEL 6/12/2018, che interessa la graduatoria di bacino orientale si da il via alle assunzioni di quasi 60 infermieri all’ASP di Catania.

L’Assessore dunque tiene fede all’impegno preso con la delegazione del Nursind durante una lunga e sofferta trattativa avvenuta la sera stessa della manifestazione che ricordiamo ha visto “incatenati” ed in sciopero della fame gli infermieri davanti il PO di Caltagirone.

Un atto concreto che pone le basi per il proseguimento delle trattative tra NurSind e ASP di Catania.

Dichiara Ciccio Di Masi, storico condottiero del Nursind di Caltagirone, che ha guidato l’estrema protesta davanti l’ospedale Gravina.

Ma non abbassiamo la guardia. Altri impegni hanno assunto sia l’Assessore che la Direzione Generale per quanto riguarda gli interventi strutturali e organizzativi in tutte le strutture ospedaliere dell’ASP 3”.

Continua sempre il Di Masi “ma siamo certi che una nuova spinta è stata impressa alle relazioni sindacali.”

Durante la Vertenza lo stesso Assessore ha preteso, entro un mese, dalla Direzione Generale dall’ ASP di Catania  un nuovo incontro per verificare lo stato dell’arte dei provvedimenti presi.

SCARICA LA DELIBERA

scorr-inf-CT07122018

CON LE DELIBERE N. 4017 – N.4018- N.4019 DEL 19/11/2018 – CONCORSO PUBBLICO PER LA COPERTURA DI POSTI DI COLLABORATORE PROFESSIONALE SANITARIO- INFERMIERE SI E’ PROCEDUTO ALLO SCORRIMENTO DELLA GRADUATORIA DI BACINO ORIENTALE DELLE PROVINCE DI MESSINA, CATANIA E SIRACUSA. Continua a leggere

Comunichiamo che in data 16/10/2018 l’Azienda Ospedaliera Cannizzaro ha proceduto allo scorrimento delle graduatorie del concorso di bacino orientale per Infermiere per le Province di Catania, Messina e Siracusa. 

Continua a leggere

Richiesta disponibilità immediata per eventuali assunzioni

a tempo determinato

SCADENZA PRESENTAZIONE DOMANDE: 03/08/2018 Continua a leggere

Il Civico Di Cristina Benfratelli di Palermo in data 10 Luglio 2018 ha deliberato la mobilità Regionale e Interregionale, con priorità per la mobilità Regionale per la copertura di n° 170 posti di Collaboratore Professionale Sanitario Infermiere categoria D.

Non è nota la data di scadenza, eventuali aggiornamenti saranno pubblicate in questo articolo.

Link alla delibera

Link al sito originale

Rispetto alle altre Aziende Sanitarie, l’A.R.N.A.S. GARIBALDI di Catania è sempre un passo avanti, nelle criticità che tutti i giorni investono le nostre aziende ospedaliere, dove la carenza di personale infermieristico e di supporto è ormai cronica compreso all’ A.R.N.A.S.  GARIBALDI; la quale   si distingue sempre, anche in questo caso, nella gestione del personale che nelle more della copertura definitiva dei posti vacanti, stante la necessità di garantire la continuità assistenziale nonchè il mantenimento dei livelli essenziali di assistenza e l’efficiente erogazione dei servizi sanitari,  ha  ritenuto necessario procedere alla proroga dei contratti di lavoro del personale a tempo determinato all’imminente  scadenza del 30/6 /2018 per la durata di altri tre mesi, per garantire le ferie estive ai lavoratori, come Infermieri, Ostetriche, Operatori Socio Sanitari ed altro personale dei vari profili professionale del comparto.  Peraltro, dopo aver espletato le procedure di stabilizzazione dei vari profili sanitari  in data 26/06/2018 viene avviata la stabilizzazione con delibera n. 149 del 14/02/2018, assunzione a tempo indeterminato di tre Operatori Socio Sanitari, ai sensi dell‘art. 20 comma 1 del D.Lg 25 Maggio 2017 n. 75, a seguito di verifica del servizio maturato presso altre Aziende.

Al fine di potenziare l’organico delle figure di supporto alle attività assistenziali, si è prceduto con  delibera n.718 del 29-06-2018 ,  alla  trasformazione di n. 12 posti di Ausiliario Specializzato, previsti nella dotazione organica  in altrettanti posti di Operatore Socio-Sanitario; modificando così l’attuale dotazione organica da 86 unità il minimo previsto dalla rete ospedaliera a 98 unità di O.S.S..

Con l’auspicio di un incremento della dotazione organica,  infermieristica e del personale di supporto, con l’attuazione della nuova rete ospedaliera, l’Amministrazione attuale o chi seguirà,  rimanga sensibile ai L.E.A. e sopratutto attenta per il calcolo del personale infermieristico e di supporto dove bisogna condurre l’analisi in relazione alla tipologia di unità assistenziale. Sono stati individuati i parametri per le seguenti unità assistenziali: il reparto, l’ambulatorio, la sala operatoria e il pronto soccorso. I parametri sono calcolati sui dati dei singoli reparti ma è necessario superare il vero concetto dei minuti di assistenza a favore del concetto della graduazione per intensità di cura. E’ di conseguenza necessario applicare i risultati anche per l’intero presidio per permettere un’organizzazione interna flessibile in funzione della situazione effettiva del presidio.

Conosciamo tutti l’elevato flusso di accessi presso i poliambulatori del P.O. di Nesima, il grande servizio di endocrinologia e gastroenterologia, senza contare l’HOSPICE adulti e pediatrico che viene colcolato in termini di dotazione organica con  parametri specifici. Se poi passiamo al presidio del centro dove il DEA è il core organizzativo, centro STROKE, BIOCONTENIMENTO, emergenza MORBILLO, centro per i PRELIEVI DI ORGANI, a questo punto c’è da chiedersi, con tutte queste specialistiche, se i parametri regionali possono essere sufficienti a garantire adeguati standard di personale e di sicurezza.

E semplice fare il calcolo attraverso gli atti aziendali dove per gli infermieri ed il personale di supporto vengono sempre calcolati sul parametro minimo per produrre risparmi, ma considerando quanto riportato sopra diventa imprescindibile investire sul personale,  sensibilizzando il governo regionale affinché le amministrazioni, come l’A.R.N.A.S. Garibaldi possano, a garanzia della sicurezza, rimanere efficienti  ed efficaci nell’erogazione delle cure.

 

                                                                                             Vincenzo Neri

 

 

 

 

Articoli in evidenza

Assunzioni in Sicilia, rete ospedaliera e concorsi, facciamo il punto.

Sanità. Scontro Razza-Grillo. E la nuova rete ospedaliera siciliana potrebbe slittare(e con essa i concorsi) poiché l'annunciato ok da parte dei ministeri della salute e dell'economia in realtà sembra non essere mai arrivato. On Giulia Grillo - Ministro della Salute E’ botta ...

Continua a leggere

NUOVE ASSUNZIONI ALL'ASP DI CATANIA

Come si evince dal titolo, grazie a NurSind nuove assunzioni all'ASP di Catania, n°42 infermieri e n°115 Operatori Socio Sanitari.Dopo la manifestazione voluta fortemente dal segreteria Aziendale NurSind capitanata da Francesco Di Masi, la Segreteria Territoriale NurSind Catania ha ...

Continua a leggere

AOU POLICLINICO CATANIA:BANDO MOBILITA' INFERMIERI

L'azienda A.O.U. Policlinico - Vittorio Emanuele di Catania, in previsione della prossima apertura del Presidio Ospedaliero S.Marco, in esecuzione della deliberazione N°1454 del 31/12/2018 ha approvato e indetto bando pubblico di mobilità riservato a diversi profili del personale di ...

Continua a leggere

Policlinico Vittorio Emanuele: “La ritirata” dei sindacati e l’excusatio non petita.

Con un articolato comunicato, tra l’altro ridicolo sotto l’aspetto normativo-giuridico, a dimostrazione della scarsa conoscenza delle norme e di quello che hanno firmato in tema di CCNL, mi corre l’obbligo fare alcune precisazioni proprio in nome di quella trasparenza che ...

Continua a leggere

Vertenza ASP CT - Nuove assunzioni di Ruolo

Primi effetti dall'accordo concluso con l'assessore alla Salute Razza che ha sospeso la protesta degli infermieri dell' ASP di Catania organizzata dal Nursind presso l'Ospedale di Caltagirone il 3 dicembre. Contestualmente si revocava lo Stato di Agitazione proclamato in Prefettura pochi ...

Continua a leggere

Policlinico di Catania - Gli specializzandi pretendono il posto auto. E avvisano la Direzione Generale

Il 30 ottobre al Policlinico Vittorio Emanuele di Catania una partecipata assemblea dei lavoratori del PO Rodolico ha affrontato la problematica dei parcheggi alla luce dell' Ordinanza del Direttore Generale che, per motivi di viabilità per il nuovo pronto soccorso, ...

Continua a leggere

PRONTO SOCCORSO: Oasi nel Deserto

Ormai assediati dai cittadini, i Pronto Soccorso sono l'ultima oasi di cura nel deserto della sanità A pochi giorni dall'apertura del Pronto Soccorso di via S.Sofia, i numeri sull'afflusso giornaliero dei cittadini che si sono riversati nella nuova Struttura sono tali – ...

Continua a leggere

Contatore visite
  • 502558Totale letture:
  • 326214Totale visitatori:
  • 126Oggi:
  • 0Utenti attualmente in linea: