Archivi del mese: Agosto 2018

Dopo la sonora lezione impartita all’ ARNAS Garibaldi qualche mese fa con una delle cause inerenti il tempo del cambio divisa,  stavolta è stata L’Università degli Studi di Catania a finire nel mirino Nursind condannata dal Giudice a risarcire 3 infermiere ex dipendenti dell’ Ateneo che nel 2013,  assistite dagli avvocati Nella Piccione e Antonella Grasso, avevano intentato causa per errata retribuzione durata anni.

“le ricorrenti hanno ottenuto le differenze retributive per gli anni che vanno dal 2008 al 2013” spiegano i legali Antonella Grasso e Nella Piccione di Catania“dovute ad un errata applicazione contrattuale di equiparazione fra Università e Sistema Sanitario Regionale”

“La questione per onor di cronaca riguardava molti altri dipendenti Ex Universitari del Policlinico ma soltando il Nursind ha creduto nelle ragioni di diritto ed ha incoraggiato le proprie iscritte a rivolgersi ai legali” aggiunge Marco Di Bartolo segretario aziendale Nursind del Policlinico.

Non è la prima volta che  il Nursind dimostra che le amministrazioni pubbliche catanesi sanitarie non si sanno fare bene i conti.

 

Poche settimane fa un’altra sentenza a nostro favore riguardo ad un licenziamento illegittimo di una infermiera alla quale avevano calcolato male i giorni di malattia…

(https://www.infermieristicamente.it/articolo/9203/infermiera-licenziata-per-errore-calcolo-giorni-di-malattia-vittoria-di-nursind-catania-con-reintegro-e-risarcimento/)

 

Ma il bello ve lo assicuriamo deve ancora venire.

Perché a Settembre un altro ricorso collettivo trascinerà  stavolta il Policlinico di Catania davanti al giudice per il riconoscimento del tempo cambio tuta degli ultimi 5 anni.

 

Vedremo come andrà a finire… noi siamo qui ad informavi sempre e tempestivamente.

 

Il trattamento dei pazienti psichiatrici, che in passato si è basato principalmente sull’impiego della terapia farmacologica, oggi ricopre l’importanza di un approccio integrato con la psicoterapia

Obiettivo dello studio era inizialmente quello di valutare l’efficacia della terapia farmacologica su un campione di dodici utenti in trattamento con farmaci atipici di nuova generazione.

Tali farmaci, a differenza di quelli più utilizzati in passato (che deterioravano i processi cognitivi), permetterebbero invece una più efficace stabilizzazione dell’umore, il miglioramento dei processi cognitivi, l’allungamento dei tempi attentivi e favorirebbero la capacità di introspezione.

Successivamente, alla luce dei miglioramenti della sintomatologia del campione, si è proceduto ad un confronto tra i soggetti che, durante lo studio, hanno effettuato con periodicità settimanale sedute di psicoterapia e soggetti che hanno svolto colloqui psicologici di sostegno stabili e non strutturati

Le abilità e le capacità cognitive del campione sono state osservate attraverso la somministrazione, in tempi differenti, di una batteria di test per la valutazione del funzionamento in pazienti psichiatrici.

Attraverso l’analisi dei dati e la conseguente valutazione dei singoli percorsi terapeutici osservati durante i differenti tempi della ricerca, è stato possibile verificare la validità dell’ipotesi iniziale dello studio e confermare il miglioramento dei processi cognitivi.

Riteniamo possa essere utile mettere in evidenza l’importanza del lavoro psicoterapico che, unitamente ad una adeguata terapia farmacologica, in grado di limitare gli effetti collaterali dei farmaci tradizionalmente impiegati in pazienti psichiatrici, permette di ottenere risultati notevoli finalizzati al benessere dei soggetti interessati.

 

Edizione di Catania 22 Settembre 2018   

Ares Hotel Via Carducci / Contrada Savoca – San Giovanni  La Punta

 

Articoli in evidenza

Mancano i reagenti per fare i test ai sospetti per Coronavirus. Al Garibaldi Centro Vengono comunque effettuati.

“A seguito della mancata fornitura di reagenti per la diagnosi di Covid-19 i campioni pervenuti a questo laboratorio verranno conservati a temperatura controllata”. È quanto si legge in una comunicazione a firma del direttore del laboratorio centralizzato analisi del Policlinico di ...

Continua a leggere

CORONAVIRUS: RICHIESTA MISURE STRAORDINARIE URGENTI A SOSTEGNO DEL PERSONALE INFERMIERISTICO , OPERATORI SANITARI E TECNICI

Per l'ennesima volta nell'ultimo periodo abbiamo segnalato alle istituzioni tutte le criticità a cui stiamo andando incontro TUTTI gli operatori impegnati durante l'emergenza legata al coronavirus, senza ottenere risposte sufficienti a tutelare la salute dei colleghi. Auspichiamo un confronto serio ...

Continua a leggere

ARNAS GARIBALDI VS COROVAVIRUS : 3 - 0 tre guariti e dimessi

Dopo l'individuazione dell'Assessorato dell’A.R.N.A.S. Garibaldi  come azienda  centro COVID19-dedicato, con i suoi 20 posti letto di Rianimazione  adulti ,  2 posti letto Rianimazione Pediatrica,  lo spostamento della Pneumologia al Centro, l'ampliamento delle malattie infettive, il percorso per le donne gravide, ...

Continua a leggere

Il triste balletto delle mascherine

Sono lontani i tempi in cui si era abituati agli scontri fra destra e sinistra, processi e prescrizione, MES, talk-show, social-accuse e dirette da spiaggia. Da giorni ormai, alla stessa ora assistiamo con la doverosa apprensione ad un unico e ...

Continua a leggere

Emergenza Coronavirus Sicilia: OK a richiesta NurSind, tamponi a tutti gli Operatori Sanitari

"Avevamo richiesto per tutti gli operatori sanitari, Sia come coordinamento regionale che come segreteria territoriale tamponi a tutti i sanitari al fine di dare ulteriore forza alle misure di contenimento.  Siamo soddisfatti che, anche se in ritardo tutti i sanitari ...

Continua a leggere

CORONAVIRUS: le regole per il congedo parentale di 15 giorni. Tridico: “Circolare Inps in arrivo, intanto chiedetelo all’azienda”

Appena arriverà la circolare il congedo chiesto sarà tramutato in quello straordinario, con il pagamento dell’indennità pari al 50% della retribuzione (per i collaboratori 50% del reddito giornaliero per i giorni chiesti) e la copertura della contribuzione figurativa. Sarà retroattivo ...

Continua a leggere

COVID19 - emergenza contagio del personale sanitario. Il NurSind chiede alla Prefettura la requisizione di strutture alberghiere

"Applicazione dell'art.6 del decreto 18/2020 Cura Italia che prevede la requisizione di strutture alberghiere." E' questo quello che chiede il Sindacato Nursind all'Autorità Prefettizia ed al Sindaco di Catania per dar modo agli operatori sanitari (infermieri, medici, tecnici sanitari e OSS) ...

Continua a leggere

Pagina Facebook
Contatore visite
  • 721651Totale letture:
  • 500261Totale visitatori:
  • 63Oggi:
  • 1Utenti attualmente in linea: