Stato di agitazione Cannizzaro: accordo con i vertici sulla risoluzione di alcune importanti criticità

Si è momentaneamente risolto al Cannizzaro di Catania lo stato di agitazione dichiarato dal Nursind.

Dopo diverse riluttanze, ed una Direzione Generale ingerente a quella che fu la lettera inviata al Prefetto, in cui si informava lo stesso sulla dichiarazione dello Stato di agitazione, è arrivata l’ apertura da parte dei Vertici aziendali, culminata nella riunione indetta questo 15 giugno e che ha visto la volontà nella risoluzione di alcune criticità messe in evidenza da tempo.

Criticità, più volte messe in rilievo come:

  • La carenza di personale in OBI (Osservazione breve intensiva), Ps e Mcau
  • Disfunzioni strutturali del Pronto soccorso,con la presenza di un’area antistante gli ambulatori di medicina e chirurgia, sprovvista di alcuna figura professionale
  • Dipartimento Materno-infantile e la mancanza di percorsi assistenziali inerenti la Sala parto, l’Utin ed il nido
  • La presenza della video ed audio registrazione del personale nelle aree di terapia intensiva.

Ed ancora il mancato scorrimento della graduatoria relativa alle progressioni economiche orizzontali.

La Direzione Sanitaria, dichiara che ha sempre cercato di ottimizzare le risorse umane disponibili, ha da tempo chiesto all’Assessorato regionale, lo sblocco delle assunzioni a tempo indeterminato, ed in assenza di queste di poter procedere a quelle a tempo determinato.

Ancora il direttore dichiara che dopo lo sblocco del turnover altro personale dovrà essere assegnato nelle aree di emergenza urgenza.

In merito agli annosi problemi sopra elencati la Direzione si è così espressa:

  • OBI: Verrà assegnato un infermiere in più nel turno mattutino ed uno al pomeriggio, tramite l’attività progettuale

  • Pronto soccorso: Rimodulazione degli spazi all’interno, con l’utilizzo condiviso del personale di supporto negli spazi antistanti il gli ambulatori poiché senza personale infermieristico

  • UO Materno Infantile: adozione di percorsi assistenziali Sala Parto-Utin, redatti dal Capo dipartimento e responsabile Utin sollecitati più volte nel corso degli anni da questa O.S.

  • Video-Sorveglianza: attuate tutte le opportune modifiche al fine di non permettere la registrazione audio-video del paziente e del personale sanitario nelle Aeree di Terapia Intensiva. Quindi nessuna delle videocamere installate attualmente nelle U.O. delle Terapie Intensive incorpora la conservazione dei dati di registrazione ma solo visione per fini di videocontrollo.

  • Progressioni economiche orizzontali: attribuzione del beneficio economico già nel mese di Luglio con Arretrati al 1° Gennaio 2015 per un totale di circa ulteriori 90.000 euro. 

  • Altre 30 mila Euro saranno sbloccate il prossimo anno sempre con arretrati al primo gennaio 2015 una volta consolidato il fondo che verrà utilizzato per le Progressioni Economiche Orizzontali. Infatti chi ancora non ha avuto il beneficio economico avrà nel breve periodo, la possibilità di progressione.(il fondo di fatto è in attesa di utilizzo)

“Sospendiamo momentaneamente lo stato di agitazione ritenendoci parzialmente soddisfatti dalle aperture aziendali e sulla questione fasce.” – afferma Salvatore Barbagallo Segretario Aziendale  NurSind Cannizzaro – “Avevamo richiesto con i fondi disponibili un più ampio scorrimento e l’utilizzo integrale del fondo relativo al 2015; Vigileremo in ogni caso al fine di realizzare i passaggi con arretrati dal 1° Gennaio 2015 per gli ulteriori residui di fondo.

Il tutto è stato messo nero su bianco nella riunione del 15 giugno alla presenza del direttore Generale  Angelo Pellicanò, del Direttore Sanitario  Salvatore Giuffrida e dai Dirigenti Sindacali  Salvatore Vaccaro (Segretario Provinciale) e Salvatore Barbagallo(Segretario Aziendale) segretario verbalizzante: Dott. Gullotto.

Il NurSind Catania, si ritiene momentaneamente soddisfatto della conciliazione e della risoluzione positiva dello stato di agitazione, e provvederà a vigilare che quanto promesso dalla Direzione venga messo in atto nel miglior modo e nel minor tempo possibile.

 

La segreteria Aziendale NurSind Cannizzaro

 

The following two tabs change content below.

Marialuisa Asta

Marialuisa, infermiera dal 2004, ho coniugato l'amore per la mia professione all'amore per la difesa della stessa. Avvezza da sempre all'arte dello scrivere, sono redattrice della rivista "Infermieristicamente". "Nella vita non bisogna mai rassegnarsi, arrendersi alla mediocrità, bisogna coltivare il coraggio di ribellarsi."- Rita Levi Montalcini
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *