OLTRE AL DANNO LA BEFFA-INPS E CASSE PROFESSIONALI GIOCANO CON LA VITA DEGLI ALTRI

Istituzioni sempre più inefficienti, spesso per incapacità, per mancato buon senso, ma soprattutto per eccesso di burocratizzazione. Lavoratori che hanno maturato la loro penzione e non riescono a percepirla per un cavillo burocratico.

Continua il mancato accordo Tra INPS e Casse Professionali per permette di cumulare agli iscritti alle casse professionali le contribuzioni versate nei due enti ai fini di raggiungere il diritto alla pensione, la legge 232/2016 è in vigore da 15 mesi; ma non trova applicazione per ingiustificate e pretestuose motivazioni dei due enti. Ultimo e ulteriore ostacolo: chi deve pagare tra i due contendenti la somma di 65 euro per lavorazione della pratica pensionistica?

Oltre al danno la beffa, chiedete questi benedetti 65 euro al lavoratore che per più di 40 anni ha versato i contributi nelle casse previdenziali per avere oggi   una misera pensione, sarà felice di dare questi maledetti 65 euro anzi 100 con il resto offrono la pizza, con questo gesto voglio ricordare la generosità del vero italiano lavoratore.

Tutto ciò è paradossale solo in Italia possono succedere certe cose

Ieri 19 marzo, esausti da tanto ostruzionismo, il Comitato “Cumulo e casse professionali” ha organizzato un picchetto di protesta davanti la sede della Direzione Centrale dell’Inps, a Roma.
Il Presidente del Comitato, nel corso del sit-in, ha chiesto un incontro al Direttore Generale dell’Inps, dott.ssa De Michele, ottenuto dopo l’intervento in loco della Senatrice della Repubblica Nunzia Catalfo del M5S che ha accolto con molta cortesia la richiesta di aiuto del comitato.

Auspichiamo che dopo un gesto quasi estremo come questo si risolva il problema.

 

Cari amici e colleghi, prepariamoci per un futuro difficile, pieno di burocrazia. ricordiamoci che con le nostre azioni ALIMENTIAMO E FORAGGIAMO QUESTO SISTEMA.    La legge non ammette ignoranza…MA IN COMPESO NE HANNO RIEMPITO GLI UFFICI.

 

VINCENZO NERI

 

The following two tabs change content below.

Vincenzo Neri

Segretario Aziendale NurSind Garibaldi - Componente Direttivo Provinciale - Revisore dei Conti NurSind Nazionale - Infermiere con esperienza ventennale in Area Critica. La consapevolezza del nostro ruolo, la conoscenza delle norme, l'aggiornamento professionale e la passione per la nostra amata professione mi spingono a dare il mio contributo alla categoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *