IPASVI Catania: NEL RISPETTO DEL GRUPPO

Tre anni fa il gruppo Insieme per la Professione prese vita; unica convinzione dovere agire per migliorare la professione. All’epoca pur non essendo candidato alle elezioni IPASVI, impiegai tutte le energie per sostenere la lista. Un impegno che tutto il gruppo sosteneva. Mi piace immaginare “l’insieme” come tante persone a cavallo di un grosso motore spinto dall’energia che ognuno di noi riversa. Un motore che non si è fermato, perché il gruppo ha un impegno continuo e costante. Perché il gruppo ancor oggi continua a riversare quell’energia.

Questa unione ha una caratteristica unica, essere orizzontale. Tutti sullo stesso piano. Decisioni discusse, valutate e condivise.

Come tre anni fa, oggi ci ritroviamo intorno a un tavolo per decidere chi candidare. Si fa il mio nome per la candidatura da capolista. Un impegno inaspettato, improvviso e che ti lascia senza parole. Il mio primo pensiero è stato: “perché io? Nel gruppo tanti validi professionisti, perché propongono me?”

Perché il gruppo sceglie insieme. Perché la verità resta una e molto semplice da spiegare. Il gruppo é orizzontale. Lo era quando tre anni fa io non mi candidai, lo è oggi quando alcuni infermieri seduti al nostro tavolo, che a me piace pensare rotondo, dicono “io faccio un passo indietro”. Lo è quando i dirigenti sindacali spiegano di non avere il tempo per potere ricoprire un ruolo così importante. Lo è quando altre persone entrano nel gruppo perché sposano la nostra ideologia, il nostro valore di professione. Un gruppo orizzontale di cui mi sento parte integrante, mi sento in famiglia, dove tutti i membri conoscono quell’energia che spinge il nostro propulsore. Dove tutti, nessuno escluso, sanno che ogni passo avanti fatto da qualcuno di noi, che ogni passo indietro fatto da altri ha solo un unico grande vantaggio, far fare un passo avanti al tutto il gruppo, far fare un passo avanti alla nostra professione.

Quindi la mia riflessione si concentra sulla nostra professione e la domanda diventa: ”perché non dovrei?”

Anche se la scelta è stata improvvisa e ti invita a riflettere, resta una scelta che parte dal gruppo che senti essere di tutti, “l’insieme”. Se poi, questa scelta, fosse condivisa anche dagli infermieri attraverso il voto, sarebbe una scelta di tutti voi. Io accetto la candidatura, tu mi sostieni?

Perché il nostro scopo è dare l’IPASVI agli infermieri. Perché L’IPASVI siete VOI.

The following two tabs change content below.
Ho scelto di diventare infermiere. Io credo in questa categoria e per questo ho scelto il Nursind, per appropriami della mia professione. La lotta per i nostri diritti la si può fare in tanti modi, mentre si resta fermi in un solo modo. Allora scegli anche tu. "A ogni essere umano è stata donata una grande virtù: la capacità di scegliere. Chi non la utilizza, la trasforma in una maledizione – e altri sceglieranno per lui." (Paulo Coelho)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.