NurSind Catania: Sit-in di protesta davanti all’Ospedale di Bronte

Continua a tamburo battente l’attività sindacale del NurSind Catania

Ieri davanti all’Ospedale Castiglione-Prestianni di Bronte è stato organizzato un sit-in di protesta a difesa del diritto alla salute, poichè riteniamo che la politica sanitaria regionale non affronti in maniera forte le gravi criticità presenti in tutta l’ASP di Catania.

Il presidio di protesta si è reso necessario per denunciare le criticità presenti nel Presidio brontese e segnatamente alla mancata riapertura del Punto nascite e delle attività chirurgiche del Reparto di Ginecologia, nonché la grave situazione della insufficiente dotazione organica complessiva.
Una manifestazione di protesta che nasce dall’esigenza di portare all’attenzione il disagio ormai insopportabile degli operatori sanitari e quello della popolazione. Una protesta che si aggiunge a quella che già da circa un mese è in essere davanti all’Ospedale di Caltagirone.
Come Nursind la questione della penosa insufficienza di infermieri e operatori di supporto nelle dotazioni organiche rimane al centro della protesta. I lavoratori non possono continuare a scontare sulla propria pelle, le scelte amministrative dell’ASP di Catania, sia sulle politiche di contenimento della spesa sul personale che quelle del progressivo depauperamento dei servizi ospedalieri e territoriali, il tutto con la contiguità e il controllo di taluni sindacati i quali hanno condiviso tali scelte in un improbabile e imbarazzante silenzio.
I cittadini brontesi e gli operatori sanitari hanno risposto in massa testimoniando la loro vicinanza con centinaia di firme che sono state raccolte in poche ore. Una protesta che vuole rompere un silenzio e una complessiva inefficienza di questa compagine amministrativa che bisogna denunciare con forza e determinazione a difesa del diritto alla salute come diritto inalienabile.
La protesta che vede rinnovato l’impegno del NurSind Catania si protrarrà sino a quando non si avranno risposte concrete sia da una politica poco attenta, che da un management sprecone e inefficiente.
NurSind non molla, la protesta continua…
The following two tabs change content below.

Emilio Benincasa

Infermiere presso U.O.C. Chirurgia Generale ARNAS Garibaldi Centro CT Dirigente sindacale NurSind. Da diversi anni impegnato nel Sindacato per il riconoscimento dei diritti della professione infermieristica e più in generale del lavoro e dei lavoratori. "QUALCUNO SI CREDE PIU' GRANDE DI TE SOLO PERCHE TU SEI IN GINOCCHIO: ALZATI !!" L.M. Prudhomme
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *