NurSind e manovra finanziaria: subito indennità agli infermieri

Lo scorso 16 Novembre a Roma presso il Ministero del Lavoro è fallito il tentativo di conciliazione riguardo la mancata erogazione dell’indennità infermieristica già finanziata nella Legge di bilancio. 

Questo è quanto apprendiamo da Andrea Bottega, segretario nazionale NurSind, che nel merito ha spiegato: “Abbiamo dichiarato lo stato di agitazione perché aspettiamo da un anno l’erogazione di una indennità che è stata finanziata dalla legge di bilancio dello scorso anno, ma ad oggi non abbiamo ancora ricevuto nulla. Siamo l’unica categoria a non aver ricevuto nulla, i medici l’hanno ricevuta a partire da gennaio. Per noi invece è stata legata al rinnovo del contratto che necessariamente ha tempi lunghi”. Concludendo, il segretario ha ribadito: “abbiamo chiesto al ministero e alla politica di farsi carico di questo problema con un emendamento alla manovra che eroghi temporaneamente, in attesa del rinnovo del contratto, l’indennità che per noi infermieri sarebbe avere un segnale tangibile, anche se minimo, perché stiamo parlando di 80 euro lordi mensili”.

Queste dunque, sono le motivazioni che hanno portato NurSind a dichiarare lo stato di agitazione. Per correttezza di informazione, occorre anche dire che il giorno successivo ossia il 17 novembre il Ministero ha inteso riprendere la volontà d’interlocuzione.

Ricordiamo bene quando si realizzò la promessa, era il 15 ottobre 2020 quando NurSind, il maggiore sindacato infermieristico raccolto in Piazza del Popolo si è confrontato in maniera propositiva direttamente con le Istituzioni della Politica che erano in Piazza Montecitorio. Una giornata nella quale la voce degli infermieri si è fatta proposta concreta riuscendo ad impegnare il Governo.

Quella data in quella Piazza, ha rappresentato una testimonianza franca, piena di occhi lucidi e di forza solidale che portiamo sinceramente nel cuore e alla quale va concessa la dovuta sottolineatura e il giusto riconoscimento.

Crediamo fermamente che quanto promesso il 15 ottobre 2020 non possa continuare ad essere disatteso.

The following two tabs change content below.

Emilio Benincasa

Infermiere presso U.O.C. Chirurgia Generale ARNAS Garibaldi Centro CT Dirigente sindacale NurSind. Da diversi anni impegnato nel Sindacato per il riconoscimento dei diritti della professione infermieristica e più in generale del lavoro e dei lavoratori. "QUALCUNO SI CREDE PIU' GRANDE DI TE SOLO PERCHE TU SEI IN GINOCCHIO: ALZATI !!" L.M. Prudhomme
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *