Policlinico di Catania ed il brutto pasticcio delle Fasce.

Il Passaggio di Fascia sempre più lontano per i dipendenti del Policlinico Vittorio Emanuele di Catania

 

Nel 2016 La Direzione del Policlinico di Catania ed un nugolo di Sindacati Illuminati partoriscono un accordo per la Progressione Economica Orizzontale che si palesa con un regolamento che definisce i criteri di accesso alla acquisizione della fascia.

Uno di essi era il possesso di 

4 anni di anzianità in azienda.

A distanza di 1 anno gli stessi soggetti che avevano firmato quel regolamento questo criterio lo rinnegano.

Infatti nel bando del 2017  “misteriosamente” non compare.

A seguito della nostra tempestiva contestazione la Direzione Generale corre ai ripari chiedendo, a quegli stessi sindacati che un anno prima i 4 anni in azienda come requisito per l’accesso alla procedura lo avevano fortemente voluto, di esprimersi in merito.

La risposta di CGIL FP, CISL, UIL e Fials, incredibilmente, fu che secondo loro il requisito dei 4 anni andava applicato solo nel 2016. 

Illogico dato che nel 2016 c’era un’altro sbarramento (la presenza in azienda al 2009) che automaticamente rendeva inutile parlare di 4 anni.

I primi di Dicembre, assieme alla FSI USAE, denunciammo tutto pubblicamente.

Sdegno ed indignazione si propagarono in tutto il Policlinico.

Ogni lavoratore diede sull’accaduto la propria interpretazione.

Anche perchè noi non ne suggerimmo una nostra ma riportammo soltanto i fatti .

Non si fece attendere la puerile risposta di una parte di quel nugolo di Sindacalisti Illuminati.

 

 

Un maldestro tentativo di salvare la faccia.

Prima cercano, vanamente, di alimentare un inesistente risentimento tra personale aziendale ed ex universitario, dimenticando però che essi stessi firmarono la loro ammissione alla procedura (forse avevano qualche iscritto universitario??)

Poi provano a spostare l’attenzione argomentando dei 4 anni che, a detta loro, gli universitari non avevano.

Ma qualcuno dovrebbe regalar loro un bel pallottoliere per farsi i conti.

Perchè dal Marzo 2012 all’ Agosto  2016 i 4 anni ci stavano perfettamente.

Anche se noi riteniamo, a ragion di logica e storia, che non ne avessero bisogno.

Il personale indicato (impropriamente) universitario ha percepito nel passato solo lo stipendio base dalla Università di Catania mentre tutte le voci variabili (indennità DI FASCIA, indennità di festivo, indennità di turno…) sono sempre state attinte dai fondi Regionali SSR così come accadeva per gli aziendali.
Infatti gli “universitari”,che di universitario credeteci non avevano proprio nulla se non solo una diversa dicitura in busta paga, hanno sempre partecipato ai bandi fascia dell’ex policlinico (negli anni 2002, 2004, 2006) e hanno concorso a pari diritto con gli aziendali .

Senza contare il fatto che nell’ex policlinico gli Universitari esistevano da molto prima degli aziendali essendo il Policlinico diventato azienda solo verso la fine degli anni 90.

Ed infine cercano di far passare che il problema è soltanto di “29 dipendenti” entrati in azienda negli ultimi 4 anni. 

FALSO !

Se il bando resta tale e viene riproposto nei prossimi 2 anni i neo assunti superano abbondantemente le 200 unità.

Significa che molti saranno scavalcati nella graduatoria PEO da personale appena giunto in azienda.

Probabilmente “si sono fatti i conti” ed avranno deciso che gli ultimi arrivati “debbano” partecipare al bando della Fascia.

Un vecchio sindacalista di grande esperienza dei tempi passati del Policlinico mi disse una frase che mi ripeto sempre. “Il sindacalista non deve mai essere schiavo degli iscritti”. L’onestà ed il buon senso devono sempre prevalere.

Ma ormai l’ambiente sindacale è irrimediabilmente irrancidito per la presenza di sindacalisti che per annettere qualche nuovo iscritto in più rinnegano anche l’evidenza delle loro firme.

Ci preme però sottolineare che in questa circostanza il La Direzione Generale del Policlinico è (quasi) del tutto estranea ai fatti.

Questa è una schifezza genuinamente tutta sindacale. Creata proprio da chi, nella prima tranche, aveva fortemente richiesto quel paletto dei 4 anni e che una volta acquisita la fascia (la loro) ne richiede la rimozione.

Ci sono dei momenti in cui  io stesso provo vergogna, pur non essendo reo di nulla, solo per il semplice fatto di fare sindacato.

Spiace rilevare invece che a volte i colleghi si iscrivono al sindacato per uno sconto o una convenzione “vantaggiosa”  senza essere consapevoli che alla fine si sta mercificando il sindacato ricco di “pubblicità” e povero di contenuti.

The following two tabs change content below.

Marco Di Bartolo

Infermiere a Catania presso il Policlinico Vittorio Emanuele. Coordinatore Infermieristico dell' Unità di Terapia Intensiva Neonatale. RSU e Segretario Aziendale NurSind. Motto: "Se proprio non puoi vincere.... scappa !!!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.