Policlinico, La banda bassotti colpisce ancora: Furto ai danni dei Lavoratori.

I regali in genere si fanno a Natale o per il compleanno…. Ma alcune “Firmatarie” sigle sindacali al Policlinico di Catania certi “doni” li fanno ad agosto.

Dopo che qualche mese fa gli avevamo fatto una bella “tana” beccandoli con le mani nel “fondo” del barattolo della Produttività, hanno pensato bene di riprovarci nel pieno delle ferie estive spostando ben 150 mila euro dal fondo per le nostre fasce a quello per pagare gli incarichi professionali.

Sfortuna loro è che al Nursind in vacanza non ci andiamo mai e stiamo sempre in guardia.

Perché dovete sapere che dall’esigenza, senza dubbio legittima,  di istituire finalmente dopo 20 anni gli incarichi di caposala (ormai i “facenti funzione” superano i titolari effettivi) qualcuno ha visto bene l’occasione di sfogare tutta la sua creatività istituendo molteplici improbabili incarichi professionali 

Alcuni sfidano anche le leggi della semantica per quanto sono  fantasiosi degni della miglior supercazzola Tognazziana:

specialista in metodologia assistenziale… non significa nulla ma suona molto figo !!! 

Specialista in tutoraggio e didattica … 

coordinamento delle attività relative alla gestione degli ordinativi di pagamento…. Insomma probabilmente chi fa o controlla i bonifici… 

gestione ciclo attivo … ?!?

gestione e manutenzione edile patrimonio immobiliare…. di questo probabilmente ne abbiamo certo bisogno basti guardare in che stato versa per esempio la farmacia del rodolico;  

Gestione contabile delle deliberazioni e determine dirigenziali…. e la supercazzola è servitacc..

Ora a parte gli scherzi… (che proprio scherzo non è) dobbiamo fare un plauso al direttore generale che ha messo in moto una macchina amministrativa stantia e ferma da anni cercando in tempi relativamente brevi di mettere “a posto” un sistema che andava avanti solo per inerzia.

Pero, ovviamente, tutte queste belle nuove posizioni vanno foraggiate. Con quali soldi? Grande IDEA! qualcuno ha pensato bene di usare quelli delle fasce ovviamente a scapito di tutti quegli onesti dipendenti che rischiano di perdere il passaggio considerando che  molti sono ancora a fascia zero.

E analogamente a come accade quando partiamo per le sospirate vacanze che chiudiamo e mettiamo l’allarme nelle nostre case per contrastare i topi di appartamento, stessa cosa dobbiamo fare con i fondi contrattuali che alla stessa stregua rischiano di essere rosicati da altre entità che però roditori non sono e non appartengono al regno animale.

Fatto sta che con un accordo di contrattazione integrativa che per noi è illegittimo si stanno stornando dei soldi  dalle Fasce ai coordinamenti con due importanti effetti:

  1.  si perde la Fascia 
  2.  si perde parte della produttività

Tutto questo ogni anno e per i prossimi dieci anni  (1,5 milioni di euro complessivi). Tutto scritto e certificato dai “Firmatari” FIALS, CGIL, CISL e UIL; su una richiesta scritta di FIALS, FSI, CISL e UIL. 

Noi cercheremo di tutelare i vostri soldi ricorrendo alla magistratura, faremo definire al giudice la legittimità di un accordo che, abbiamo più volte rimarcato, certamente è di dubbia moralità.

Abbiamo già preannunciato battaglia e come sempre la faremo.

The following two tabs change content below.

Salvo Vaccaro

Segretario Provinciale NurSind Catania - Componente Direzione Nazionale NurSind. Da 20 anni impegnato nella tutela e valorizzazione della professione e dei professionisti infermieri. "L'amore per la professione mi ha spinto sui passi dell'autorappresentanza"
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *