Primi effetti dall’accordo concluso con l’assessore alla Salute Razza che ha sospeso la protesta degli infermieri dell’ ASP di Catania organizzata dal Nursind presso l’Ospedale di Caltagirone il 3 dicembre.

Contestualmente si revocava lo Stato di Agitazione proclamato in Prefettura pochi giorni prima.

Con delibera N. 4382 DEL 6/12/2018, che interessa la graduatoria di bacino orientale si da il via alle assunzioni di quasi 60 infermieri all’ASP di Catania.

L’Assessore dunque tiene fede all’impegno preso con la delegazione del Nursind durante una lunga e sofferta trattativa avvenuta la sera stessa della manifestazione che ricordiamo ha visto “incatenati” ed in sciopero della fame gli infermieri davanti il PO di Caltagirone.

Un atto concreto che pone le basi per il proseguimento delle trattative tra NurSind e ASP di Catania.

Dichiara Ciccio Di Masi, storico condottiero del Nursind di Caltagirone, che ha guidato l’estrema protesta davanti l’ospedale Gravina.

Ma non abbassiamo la guardia. Altri impegni hanno assunto sia l’Assessore che la Direzione Generale per quanto riguarda gli interventi strutturali e organizzativi in tutte le strutture ospedaliere dell’ASP 3”.

Continua sempre il Di Masi “ma siamo certi che una nuova spinta è stata impressa alle relazioni sindacali.”

Durante la Vertenza lo stesso Assessore ha preteso, entro un mese, dalla Direzione Generale dall’ ASP di Catania  un nuovo incontro per verificare lo stato dell’arte dei provvedimenti presi.

SCARICA LA DELIBERA

scorr-inf-CT07122018

The following two tabs change content below.

Marco Di Bartolo

Infermiere a Catania presso il Policlinico Vittorio Emanuele. Coordinatore Infermieristico dell' Unità di Terapia Intensiva Neonatale. RSU e Segretario Aziendale NurSind. Motto: "Se proprio non puoi vincere.... scappa !!!"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.