Assunzioni infermieri Sicilia, Messina in ritardo. Alonge: “gli infermieri sono allo stremo”


Ivan Alonge

Da: www.infermieristicamente.it

Ivan Alonge, Segretario Territoriale NurSind Messina esprime la propria amarezza per i ritardi nelle assunzioni nel territorio messinese e pone una serie di interrogativi su cui riflettere.  “Senza Infermieri La Salute MUORE.

Il 21 marzo all’inizio della primavera un “manipolo” di Infermieri del NurSind il sindacato degli Infermieri, organizza l’ultima delle 3 grandi manifestazioni per lo sblocco delle assunzioni, NurSind Capital City al Policlinico di Messina e uno sventolio di bandiere e di proposte con la presenza anche dell’ Onorevole Picciolo membro della commissione Sanità, che si è esposto in prima persona.

Dopo 3 anni finalmente sono state autorizzate le assunzioni; noi non ci permettiamo di discutere tempi e modi anche se già ampiamente previsti(campagna elettorale ?) e il codacons, associazione dei consumatori, presenta un esposto contro le assunzioni?(Sic!)

Siamo abituati ormai in un sistema che prevede dei ministri col diploma governare, infermieri, medici e professionisti vari, qualche “interessato” incendia le campagne, l’Assessorato lascia per anni gli ospedali in apnea profonda…. il Codacons alla fine della fiera, non vuole le assunzioni che si rivelebbero comunque a favore degli stessi consumatori.

Perché non farlo gli anni precedenti? Perché non appoggiare NurSind nella battaglia per le assunzioni?

Perchè alcuni politici che sembrerebbero contro la mavovra, poichè definità elettorale, non davano a tempo debito, appoggio a questo sindacato in virtù delle battaglie fatte a favore del cittadino?

Come mai l’ASP di Messina pubblica nel proprio albo pretorio assunzioni di medici nel nome dell’ultimo decreto sblocca concorsi ma di infermieri neanche l’ombra, cosi come in tutte le altre aziende sanitarie della provincia?

Perché le altre provincie – tra le prime Trapani e Catania – iniziano a chiamare gli infermieri alla firma dei contratti e Messina fa sempre da fanalino di coda? Come se il problema organico/assistenza al paziente in questa provincia non esistesse… o forse sono troppo occupati ad occupare poltrone?

Come NurSind Messina vorremmo solo delle spiegazioni, siamo stanchi di aspettare e sperare su promesse politiche che si sono rivelate “le solite”. Vogliamo i fatti!!  consapevoli che il personale nei nostri ospedali è sempre più ridotto al lumicino, quindi questa era la soluzione per dare una boccata d’ossigeno alla sanità.

Le lotte politiche ben vengano –  afferma Alonge – ma sicuramente non sulla salute e sulla pelle dei più indifesi, i consumatori, i pazienti, e nemmeno sulla categoria che si sobbarca di continui sacrifici,  e facendo “miracoli” riesce ancora comunque a garantire un assistenza dignitosa.

 

The following two tabs change content below.

Salvo Vaccaro

Segretario Provinciale NurSind Catania - Componente Direzione Nazionale NurSind. Da 20 anni impegnato nella tutela e valorizzazione della professione e dei professionisti infermieri. "L'amore per la professione mi ha spinto sui passi dell'autorappresentanza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *