Convenzioni

Sono lontani i tempi in cui si era abituati agli scontri fra destra e sinistra, processi e prescrizione, MES, talk-show, social-accuse e dirette da spiaggia. Da giorni ormai, alla stessa ora assistiamo con la doverosa apprensione ad un unico e doloroso spettacolo fatto sulle cifre del contagio, dei guariti e dei deceduti dovuti al covid-19. Purtroppo questo serio e rigoroso spettacolo, viene reso ridicolo dal duo B&B (Boccia-Borrelli) allorquando decidono di mettere in scena il triste balletto delle mascherine.

Continua a leggere

Subito dopo il Decreto del governo Conte, che ha dichiarato “zona rossa” e che di fatto ha stabilito la chiusura della Lombardia e altre 14 province, moltissime persone si sono precipitate verso la stazione Garibaldi di Milano per ritornare verso il sud del Paese.

Continua a leggere

In questi giorni assistiamo ad una folle corsa alla ricerca e all’acquisto incondizionato delle mascherine di protezione che sebbene siano uno strumento utile per ostacolare le infezioni, le stesse però, vanno usate nel modo giusto e, soprattutto devono essere associate a una serie di comportamenti igienici di prevenzione.

Indossare la mascherina e non lavarsi le mani non serve assolutamente a nulla.

Le mascherine nascono negli ambienti ospedalieri, e fanno parte dei Dispositivi Individuali di Protezione (DPI) disciplinati dal D lgs 81/08. Le avrai potute notare nei blocchi operatori, nei reparti infettivi e in altri ambienti sanitari. Sono accessori monouso e studiate inizialmente per limitare la trasmissione di agenti infettivi dal personale sanitario ai pazienti, e viceversa.

Esistono due tipologie differenti: mascherine chirurgiche e i filtranti facciali

Le mascherine chirurgiche sono le più diffuse. Non aderiscono strettamente ai contorni del viso e sono studiate per impedire che le goccioline di secrezioni respiratorie (droplet) più grosse vengano in contatto con la bocca o il naso di chi le indossa. Sono utilizzate in particolare in ambiente ospedaliero, e servono a evitare che la persona che la indossa contamini l’ambiente (e quindi i soggetti con cui viene a contatto). Esistono diversi tipologie: I, IR , II e IIR con marcatura CE sulla confezione.

Quelle di tipo II (tre strati) e IIR (quattro strati) offrono una maggiore efficienza di filtrazione batterica (≥ 98%), inoltre la IIR è resistente anche agli spruzzi. Dopo 2 -3 ore di uso, le mascherine vanno sostituite in quanto, inumidendosi, perdendo di efficacia. Non è dimostrato invece che l’uso della mascherina chirurgica da parte delle persone sane nelle loro normali attività quotidiane, riduca la trasmissione del virus dell’influenza.

Dunque, l’uso della mascherina chirurgica non garantisce una valida difesa contro i virus, in quanto non offre una sicura protezione alla penetrazione di polveri ed aerosol, ma presenta comunque alcuni vantaggi:

  • riduce il rischio di contagio se indossata dalla persona malata, in quanto limita il numero di microorganismi immessi nell’ambiente (es. starnuto);

  • protegge, in alcuni casi, la persona sana da schizzi di liquidi infetti.

I facciali filtranti o respiratori sono dispositivi più complessi. Una volta indossati aderiscono strettamente al viso di chi li indossa, filtrando le particelle più piccole che potrebbero essere inalate o venire in contatto con le mucose di naso e bocca. Essi sono gli unici dispositivi che garantiscono la protezione delle vie respiratorie dal virus. Questo tipo di maschera a filtro e’ costituito interamente o prevalentemente di materiale filtrante attraverso il quale passa l’aria inspirata; l’aria espirata può essere scaricata attraverso lo stesso materiale filtrante o attraverso una valvola di espirazione. Alcuni tipi, per migliorare l’adattamento del volto, ricorrono ad un adattatore attorno al naso. L’utilizzatore deve modellare a adattarlo sul proprio naso prima dell’ uso.

I facciali filtranti vengono classificati in:

  • FF P1 facciale filtrante con bassa separazione contro le particelle solide (efficienza filtrante minima 78%)

  • FF P2 facciale filtrante con media separazione contro le particelle solide e liquide(efficienza filtrante minima 92%)

  • FF P3 facciale filtrante con alta separazione contro le particelle solide e liquide (efficienza filtrante minima 98%).

Contro i virus influenzali, sono indicati solo i facciali di tipo FF P2, FF P3 riconoscibile per la presenza sul respiratore della marcatura CE EN 149 o N95 (classificazione americana).

Accanto alla classificazione (FFP2 e FFP3), a secondo della protezione che offrono, sono marcati con S (contro aerosol solidi e contro aerosol liquidi a base acquosa) o SL (contro aerosol solidi e liquidi).

L’efficacia della maschera è legata soprattutto ad una buona tenuta sul volto, per questo va indossata in assenza di barba e baffi, e all’attuazione di altre misure quali il lavaggio delle mani, il corretto indossamento e rimozione, la corretta eliminazione dopo l’ uso.

Questo tipo di maschera va sostituita dopo 8 ore di uso e uno scorretto utilizzo può aumentare il rischio di trasmissione piuttosto che ridurlo.

Il Ministero della Salute ha indicato la procedura corretta per indossare e togliere la mascherina. Ha inoltre precisato che indossare più mascherine una sopra l’altra non serve a nulla.

Come mettere la mascherina

  • Prima di indossarla bisogna lavare le mani con acqua e sapone o con una soluzione alcolica

  • Indossare la mascherina coprendo bene bocca e naso

  • Assicurarsi che la mascherina aderisca correttamente al volto

Come togliere la mascherina

  • Prenderla dall’elastico, evitando di toccare la parte anteriore

  • Inserirla in un sacchetto chiuso prima di buttarla

  • Lavare di nuovo le mani

fonti:

www.salute.gov.it

www.focus.it

www.seton.it

Nursind fornisce supporto a 360 gradi anche a tutela del consumatore. Continuiamo incessantemente il nostro lavoro al fine di dare ai nostri iscritti una vasta gamma di servizi e assistenza esclusiva.

Nuova convenzione  NurSind, per offrire agli iscritti al sindacato un servizio a 360°, GRATIS L’ADESIONE  con un associazione garante del consumatore: “GARACONS” essa è una giovane associazione italiana, no profit, che si occupa di tutela del consumatore ed è in grado di fornire assistenza legale e competenza in ogni settore specifico, grazie al suo network composto da operatori esperti e professionali.

Il percorso di tutela del consumatore va dal semplice servizio di informazione, per le problematiche più comuni, alla vera e propria consulenza legale di primo livello, per passare, ove ne ricorrano le condizioni e venga fatta richiesta da parte dell’utente, all’assistenza stragiudiziale o giudiziale. Privati, famiglie, aziende e studi professionali possono trovare attraverso il GARACONS una ricca gamma di informazioni e servizi legali forniti in massima sicurezza e riservatezza dal  team Garacons. GARACONS è profondamente radicata nel tessuto sociale, dedicando particolare attenzione alle famiglie, agli anziani, agli immigrati, ai giovani, alle fasce più deboli della popolazione. È particolarmente sensibile alle problematiche sociali e pubblica costantemente notizie e consigli utili per la tutela dei diritti, in ogni settore d’interesse per il consumatore.

https://www.garanteconsumatore.it/home

cliccando il link, si apre la home page e troverai il tasto di adesione all’associazione. Cliccando sul tasto “Adesione” ed iscriviti gratis all’Associazione per ricevere, per tutto l’anno solare, attività di consulenza legale ed assistenza per ogni problematica di Tuo interesse e notizie sempre aggiornate sulle leggi, la normativa, la prassi, la dottrina e la giurisprudenza, sia di merito che di legittimità.

Dichiarazioni dei Redditi e Consulenza Fiscale 

Caro Iscritto,

NurSind Catania quest’anno ha effettuato una convenzione con il CAF-ITALIA e Servizi Patronato . Questa convenzione prevede che tutti gli iscritti al NurSind  possano beneficiare di molti servizi a TITOLO GRATUITO. il CAF si impegnerà ad effettuare i servizi fiscali Continua a leggere

Abbiamo il piacere di comunicare a tutti gli associati che la Segreteria Territoriale Nursind Catania ha stipulato apposita convenzione  convenzione con  Avvocati Giurislavoristi e Penalisti al fine di aumentare le tutele legali e sindacali nella volontà di dare un servizio migliore ai nostri iscritti.  Continua a leggere

Articoli in evidenza

Mancano i reagenti per fare i test ai sospetti per Coronavirus. Al Garibaldi Centro Vengono comunque effettuati.

“A seguito della mancata fornitura di reagenti per la diagnosi di Covid-19 i campioni pervenuti a questo laboratorio verranno conservati a temperatura controllata”. È quanto si legge in una comunicazione a firma del direttore del laboratorio centralizzato analisi del Policlinico di ...

Continua a leggere

CORONAVIRUS: RICHIESTA MISURE STRAORDINARIE URGENTI A SOSTEGNO DEL PERSONALE INFERMIERISTICO , OPERATORI SANITARI E TECNICI

Per l'ennesima volta nell'ultimo periodo abbiamo segnalato alle istituzioni tutte le criticità a cui stiamo andando incontro TUTTI gli operatori impegnati durante l'emergenza legata al coronavirus, senza ottenere risposte sufficienti a tutelare la salute dei colleghi. Auspichiamo un confronto serio ...

Continua a leggere

ARNAS GARIBALDI VS COROVAVIRUS : 3 - 0 tre guariti e dimessi

Dopo l'individuazione dell'Assessorato dell’A.R.N.A.S. Garibaldi  come azienda  centro COVID19-dedicato, con i suoi 20 posti letto di Rianimazione  adulti ,  2 posti letto Rianimazione Pediatrica,  lo spostamento della Pneumologia al Centro, l'ampliamento delle malattie infettive, il percorso per le donne gravide, ...

Continua a leggere

Il triste balletto delle mascherine

Sono lontani i tempi in cui si era abituati agli scontri fra destra e sinistra, processi e prescrizione, MES, talk-show, social-accuse e dirette da spiaggia. Da giorni ormai, alla stessa ora assistiamo con la doverosa apprensione ad un unico e ...

Continua a leggere

Emergenza Coronavirus Sicilia: OK a richiesta NurSind, tamponi a tutti gli Operatori Sanitari

"Avevamo richiesto per tutti gli operatori sanitari, Sia come coordinamento regionale che come segreteria territoriale tamponi a tutti i sanitari al fine di dare ulteriore forza alle misure di contenimento.  Siamo soddisfatti che, anche se in ritardo tutti i sanitari ...

Continua a leggere

CORONAVIRUS: le regole per il congedo parentale di 15 giorni. Tridico: “Circolare Inps in arrivo, intanto chiedetelo all’azienda”

Appena arriverà la circolare il congedo chiesto sarà tramutato in quello straordinario, con il pagamento dell’indennità pari al 50% della retribuzione (per i collaboratori 50% del reddito giornaliero per i giorni chiesti) e la copertura della contribuzione figurativa. Sarà retroattivo ...

Continua a leggere

COVID19 - emergenza contagio del personale sanitario. Il NurSind chiede alla Prefettura la requisizione di strutture alberghiere

"Applicazione dell'art.6 del decreto 18/2020 Cura Italia che prevede la requisizione di strutture alberghiere." E' questo quello che chiede il Sindacato Nursind all'Autorità Prefettizia ed al Sindaco di Catania per dar modo agli operatori sanitari (infermieri, medici, tecnici sanitari e OSS) ...

Continua a leggere

Pagina Facebook
Contatore visite
  • 721624Totale letture:
  • 500237Totale visitatori:
  • 39Oggi:
  • 1Utenti attualmente in linea: