Policlinico: incentivi ridotti, cerchiamo di fare chiarezza e, soprattutto, risolvere i problemi.

Cari colleghi, la busta paga di luglio ha creato non pochi malcontenti legati all’esiguità del pagamento della produttività in relazione agli altri anni. Noi abbiamo avuto contezza delle cifre sulle segnalazioni dei colleghi e per questo siamo risaliti all’errore se così possiamo chiamarlo che ha generato questa discrasia.

Vale la pena allora fare alcune precisazioni importanti:

La prima è che secondo la normativa contrattuale vigente  le fasce e la produttività vengono pagate con lo stesso fondo, tanto è vero che il fondo si chiama “Premialità e Fasce” ex art. 81 CCNL 2016/2018. 

La seconda è che nel contratto firmato per il passaggio di fascia sono state accantonate delle risorse economiche che dovevano servire proprio per le fasce (trattasi di circa 1,5 milioni di euro!).

Manifestazione ASP 3 CT

Fin qui in realtà nulla di strano anche perché il fondo “ricresce” con i pensionamenti che di fatto realizzano nuove risorse.

Tuttavia, nel contratto integrativo aziendale del 2021 (Come sapete noi in quella contrattazione non c’eravamo perché allora non eravamo ancora firmatari di contratto e, di fatto, non ci hanno voluto!) la decorrenza della fascia è segnata al primo gennaio 2022 generando così un accantonamento inutile per l’anno scorso che dovrà essere necessariamente ancora ri-suddiviso come incentivazione con gli stessi criteri del 2021. 

Questa triste realtà, anche per noi una doccia fredda, è soggetta ad una serie di procedure burocratiche che allungheranno i processi per l’erogazione degli emolumenti legati all’incentivazione che potrebbero essere anche di mesi.

Chiederemo all’Azienda policlinico 2 cose improcrastinabili!:

  1. Non ritardare ulteriormente le procedure per i passaggi di fascia che dovranno necessariamente partire dal mese di settembre.
  2. Distribuire il prima possibile il residuo del fondo che secondo i nostri calcoli dovrebbe remunerare in media oltre 600 euro procapite.

Nella certezza di non essere concausa dei ritardi e che i lavoratori meritano il dovuto quanto prima, vi terremo informati su ogni sviluppo al fine di garantire le spettanze delle vostre busta paga.

Inoltre non appare superfluo evidenziare che per il futuro, l’erogazione delle fasce diminuirà temporaneamente una quota parte proporzionale della produttività che viene ovviamente erogata come fasce per il resto della carriera lavorativa.

Come sempre vi terremo informati.

Il Segretario Territoriale

Infermiere Salvatore Vaccaro.

The following two tabs change content below.

Salvo Vaccaro

Segretario Provinciale NurSind Catania - Componente Direzione Nazionale NurSind. Da 20 anni impegnato nella tutela e valorizzazione della professione e dei professionisti infermieri. "L'amore per la professione mi ha spinto sui passi dell'autorappresentanza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *