Manovra Ok alla stabilizzazione dei precari Covid. Ma tutelare anche i Mobilisti.

Il Consiglio dei Ministri si è riunito giovedì 28 ottobre 2021, alle ore 15.55 a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del Presidente Mario Draghi. I provvedimenti intrapresi in tale sede sono stati sintetizzati nel comunicato stampa n.44  pubblicato sul sito del governo

Di seguito la sintesi delle decisioni in merito alla sanità:

– Per il 2022 sono previsti circa 1,8 miliardi per l’acquisto di vaccini e medicinali anti-Covid.

– Il Fondo Sanitario Nazionale viene finanziato con 2 miliardi di euro aggiuntivi ogni anno fino al 2024. Ulteriori risorse sono destinate al fondo per i farmaci innovativi, per complessivi 600 milioni nel triennio.

– Le borse di studio per gli specializzandi in medicina vengono significativamente aumentate e portate in via permanente a 12.000 l’anno.

– Gli enti del Servizio Sanitario Nazionale vengono autorizzati a stabilizzare il personale assunto a tempo determinato durante l’emergenza.

Oltretutto sembra sia stata avanzata l’ipotesi di stabilizzare i precari assunti con i contratti per i Covid con almeno 6 mesi di servizio.

D’altro Canto come NurSind abbiamo richiesto l’accelerazione delle procedure di mobilità a copertura dei posti vacanti a suo tempo banditi. Molti colleghi vogliono tornare a lavorare nella propria terra ed è giusto che chi governa non si dimentichi di loro. Le piante organiche sono sguarnite di infermieri e ci sarebbe la possibilità scorrere ampiamente le graduatorie per far sì che  ognuno possa realizzare il proprio desiderio lavorativo. 

La pandemia ci ha insegnato che in sanità non si può essere avari poiché il costo in vite umane può essere veramente troppo alto.

La Segreteria Provinciale Nursind

The following two tabs change content below.

Salvo Vaccaro

Segretario Provinciale NurSind Catania - Componente Direzione Nazionale NurSind. Da 20 anni impegnato nella tutela e valorizzazione della professione e dei professionisti infermieri. "L'amore per la professione mi ha spinto sui passi dell'autorappresentanza"
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *