Cannizzaro, Finalmente una “grande” conquista sindacale… con (solo) tre anni di ritardo

Cari colleghi,

il 10 febbraio abbiamo provveduto intimare al direttore generale specifica denuncia se non avesse ottemperato  quanto previsto dalle previsioni contrattuali sul cambio divisa. Qualche giorno dopo finalmente arriva la comunicazione per la delegazione trattante e noi ne prendiamo atto, finalmente, dato che il Cannizzaro pare, rischi di essere l’ultima Azienda Siciliana ad applicare la normativa contrattuale sotto questo aspetto.

Ora, una delle poche conquiste sindacali fatte a livella nazionale parte, al Cannizzaro, con quasi tre anni di ritardo (nel frattempo noi abbiamo vinto solo a Catania 4 ricorsi in tribunale dal 2011) e c’è da comprendere quale sforzo sovrumano abbiano dovuto fare, quei famosi architetti sindacali che si professano difensori dei lavoratori poiché a leggere i comunicati io faccio proprio fatica ad interpretarli.

Noi certamente ci aspettiamo che tutto il pregresso(diversamente daremo battaglia) fino all’entrata a regime, con il conteggio in automatico  tra entrata ed uscita,  sia liquidato ai lavoratori purché, come recita il contratto, “RISULTANTE DALLE TIMBRATURE” effettuate. 

Capiamo la necessità di regolamentare; sarà stato necessario un impegno estremo per trovare soluzioni articolate al fine inserire il cambio camice e consegne nelle timbrature. D’altra parte è certamente obbligato un intervento altamente tecnologico di robusta ingegneria informatica; poi certo i soliti malpensanti magari dicono che i sindacati hanno dormito… ma ciò non è assolutamente vero… lo sanno tutti che al Cannizzaro i rappresentanti sindacali si battono tutti i giorni a difesa dei lavoratori.

Prova ne è per esempio, il FAMOSO (nel senso proprio di fame) incentivo per le vaccinazioni. E che dire delle prestazioni aggiuntive pagate meno di un terzo di quelle dei medici. Questo è veramente il frutto del grande lavoro sindacale in una azienda sempre attenta al benessere dei lavoratori.

Comunque questo conteggio ” a parte” del tempo tuta non mi convince(il solito malpensante!). Non c’è motivo di un conteggio separato essendo orario di lavoro e, come tale, deve essere regolarmente retribuito. 

Comunque potete stare tranquilli, anche se a noi dovesse sfuggire qualcosa c’è sempre il gruppo FIAT, sempre attento ai problemi dei lavoratori. 

Noi intanto andiamo avanti, continueremo ad essere un pungolo mai domo e mai con il cappello in mano nei confronti dell’Azienda e tenendovi sempre informati sull’evoluzione degli eventi. Tanto prima poi i nodi vengono sempre al pettine.

 

Dott. Salvatore Vaccaro – Infermiere

Segretario Territoriale NurSind Catania

The following two tabs change content below.

Salvo Vaccaro

Segretario Provinciale NurSind Catania - Componente Direzione Nazionale NurSind. Da 20 anni impegnato nella tutela e valorizzazione della professione e dei professionisti infermieri. "L'amore per la professione mi ha spinto sui passi dell'autorappresentanza"
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *