Coronavirus: Cannizzaro, Paziente in Rianimazione Positiva al Covid-19, Sanitari a rischio

E’ positiva al tampone la paziente che la scorsa notte è arrivata in condizione di gravità presso il pronto soccorso del Cannizzaro. La paziente, dopo essere stata assistita in emergenza al Pronto Soccorso è stata trasferita in Rianimazione dove a prendersi cura di lei sono stati Infermieri e Rianimatori che hanno messo a rischio la loro salute pur di aiutare la Paziente.

Di  fatto in rianimazione mancavano i DPI atti a proteggere dal contagio i sanitari, da pazienti fortemente a rischio. La donna di 60 anni attualmente è ancora ricoverata in rianimazione ed è intubata. 

Ci chiediamo perché, a distanza tempo, in rianimazione al Cannizzaro manchino mascherine, calzari, tute protettive e quant’altro serve per evitare il contagio. Adesso questi operatori dovranno stare in quarantena o andare a lavorare con il rischio di sviluppare l’infezione ? E chi prenderà il loro posto?

Nel Nord-Italia ci sono circa il 12% di infermieri che si sono contagiati al lavoro e non è accettabile che dopo quanto accaduto gli operatori siano privi di protezione. 

Andreste in guerra senza giubba antiproiettile e poche munizioni? Da qualche parte si continua a farlo.

 

Questo articolo è stato letto 21140 volte

The following two tabs change content below.

Salvo Vaccaro

Segretario Provinciale NurSind Catania - Componente Direzione Nazionale NurSind. Da 20 anni impegnato nella tutela e valorizzazione della professione e dei professionisti infermieri. "L'amore per la professione mi ha spinto sui passi dell'autorappresentanza"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Si comunica che la segreteria Nursind di Catania

resterà chiusa per la pausa estiva dal 06/08/2022 al 26/08/2022

Per Comunicazioni urgenti si prega di contattare

il Dirigente Sindacale referente.

La segreteria Nursind Catania Augura Buone Vacanze